La mozione per il conferimento della cittadinanza italiana a Patrick #Zaki è stata approvata!

 

Patrick, secondo quanto dichiarato dai suoi avvocati rischia fino a 25 anni di carcere secondo la legge egiziana.
Un “ergastolo cautelare, la sua tortura a rate”, che può durare fino a 2 anni ed essere prolungato con nuove accuse.
La sua colpa? Essere un difensore dei diritti umani!
Siamo convinti che lo scalino possa essere superato: chiediamo al nostro Paese un ATTO DI CORAGGIO.
Un atto di coraggio nel dare valore alla Carta dei diritti fondamentali dell’uomo, l’atto di coraggio è farlo ora, dando un impulso, a livello europeo ed internazionale, ad ogni azione volta a promuovere il rispetto dei diritti umani in Egitto.
L’atto di coraggio è arrivare dove non si è mai arrivati e creare finalmente un precedente che possa fungere da guida.

Il primo atto di coraggio deve essere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki.

Lo scalino non può essere insuperabile.
E il nostro mare nemmeno.
Continuiamo a far sentire la nostra voce, firmate: http://bit.ly/CittadinanzaItalianaPerZaki